Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

RAMPICONERO 2009

Pubblicato da lorenzo palombarani  »

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

RAMPICONERO 2009

Pubblicato da lorenzo palombarani  »


Ciclismo MTB
« »
Stato: Italia Inizio: Camerano MinEle: -12 m
Regione: marche Fine: Camerano MaxEle: 427 m
Cittΰ:
 
camerano
Waypoints: 15 Dislivello salita: 1914 m
Distanza:
 
38.6 km
Downloads: 137 Dislivello discesa: 1919 m
Data report:
 
Aug 12, 234
Pubblicato: Aug 12, 7847 Hits: 2594
           
  Votazione Media

Descrizione

Commenti







Il percorso della RampiConero è considerato dai biker uno dei più belli del centro Italia, per i suoi panorami che spaziano: dalla spiaggia di Sirolo, ai monti Sibillini, il Gran Sasso e la Maiella.Partendo da Camerano si scende nella valle sottostante con una strada asfaltata non molto larga ed un po’ insidiosa per il fondo rovinato. Si prosegue in una stradina di campagna che costeggia il fosso di Betelico sulla sinistra mentre a destra un vivaio di pini nani, si oltrepassa il ponticello per immettersi su strada semi asfaltata che ci condurrà in un sentiero appositamente attrezzato salendo  con pendenze minime ma rese dure dal manto erboso, usciti da questa piccola variante si sale ancora fino al pianoro del Coppo, dopo un breve discesa si volta a sinistra per una salita più impegnativa con il primo tratto di strada bianca, insidiosa per la pendenza e per il gruppo ancora folto, prima di inoltrarsi nella pietraia si può approfittare del primo ristoro ricco di bevande, poi su fondo pietroso e più impegnativo si giunge alla sommità di Monte Colombo, dove si gode un bel panorama , in giornate ideali, che va dalla spiaggia di Numana fino a Civitanova Marche e verso destra si può vedere il monte Vettore con i Sibillini.La discesa successiva è breve ma impegnativa e si arriva alla deviazione dei due percorsi: il percorso corto va a destra mentre quello lungo va a sinistra.Il percorso lungo dopo un sentiero in pianura scende costeggiando vigneti fino ad una stradina asfaltata,si gira a destra, dove si trova il ristoro (questo tratto sarà fatto una seconda volta nel finale di gara) dopo alcuni saliscendi si attraversa il ponte sul fosso di Betelico, si sale leggermente, si gira a destra per una strada bianca in falsopiano che costeggia il fosso.Arrivati all’acquedotto, si lascia la strada per un sentiero che costeggia una piantagione di pioppi, la quale sale su tre gradoni molto impegnativi con una pendenza  del 22%  fino alla strada provinciale del Conero e questa sarà la prima salita molto impegnativa che pensiamo creerà la prima scrematura al vertice della corsa.Si scollina arrivando sulla strada provinciale dove si prosegue verso sinistra fino alla frazione Poggio dove si trova un altro ristoro.Passato il ristoro e la trattoria ci si immette sulla salita "del sentiero n.1 del Parco del Conero" seconda salita impegnativa con un picco massimo di pendenza oltre il 25%  per la scalata al monte Conero, la salita è impegnativa ed il fondo oltre ad essere pietroso è anche sdrucciolevole, per i meno allenati sono 15 minuti di rampichino, tali fatiche verranno poi ripagate poco dopo quando si arriverà a Pian Grande. Gli atleti che non hanno velleità di classifica possono godersi il bel panorama , parcheggiando diligentemente la propria bici , sfruttando i balconcini predisposti dall’Ente Parco per affacciarsi dalla staccionata e godersi così il bel  panorama che và dalla spiaggia di Portonovo, allo scoglio del Trave e da Ancona fino a Pesaro.Dopo una breve salita con fondo pietroso ed alcuni saliscendi si arriva, a seguito di una modifica al percorso,  a sovrastare  Pian di Raggetti, dove anche in questo caso si riesce fatica permettendo ad ammirare lo stupendo  panorama mozzafiato, con veduta che  spazia dal mare sottostante fino alle cime dei monti Sibillini, del Gran Sasso e della Maiella, si possono vedere tutti i paesi limitrofi, Loreto, Recanati, Castelfidardo, Osimo fino a Macerata.Adesso inizia la discesa più impegnativa e lunga, circa tre chilometri abbastanza veloci , anche la più bella del percorso, all’inizio il fondo è abbastanza compatto poi si passa al pietroso e mosso, curve strette a destra e sinistra, spazio per sorpassi, davvero adrenalinica, ci si accorge che è finita perché si incrocia la strada asfaltata che porta in cima al Monte Conero.Ne percorriamo circa duecento metri per poi girare a destra per una strada bianca ed in pianura con ancora tre chilometri di strada in discesa abbastanza tecnica percorrendo  un sentiero in terra battuta che costeggia ville e attraversa boschi di pini con scorci panoramici sulla sottostante spiaggia di San Michele, fino ad arrivare al parcheggio della spiaggia, da qui si scende ancora verso il mare, quasi a volerci fare un tuffo, con una scalinata che ci porterà sino alla spiaggia di San Michele - Bandiera Blù - poi proseguendo lungo la stessa per un totale di 300 metri (Vi invitiamo a prendere visione nella Sez. Video di questo sito la gara del 2008, appunto che comprende questa variante) si sale per una strada bianca ed ombrosa attraverso una pineta che ci porterà fino ai margini del Parco e della cittadina di Sirolo  dove è allestito il terzo ristoro. Girandosi di spalle si potrà vedere ancora il mare e il bello sarà vedere la sorpresa dei turisti ,che ci auguriamo ancora numerosi , nei loro lettini assorti a prendere l’ultima  tintarella presso queste favolose spiagge che vedranno  sfrecciare a fianco dei matti in bicicletta.Percorrendo un chilometro asfaltato si arriverà  alla frazione di San Lorenzo e dopo una breve discesa si salirà su strada bianca con pendenze non lunga ma  impegnativa dalla pendenza attorno al 25% che dato il punto si farà già sentire la fatica fino alla sommità di Monte Colombo. Si ridiscenderà in un sentiero che rappresenta una importante tecnicità rispetto al precedente seguendo  il sentiero del percorso corto. Camerano verrà raggiunto con un percorso  di circa 2,5 km  di saliscendi che presentano una difficoltà poco impegnativa . tranne l’ultimo km con un dislivello di circa il 18% specialmente negli ultimi  100 metri che riguardano la parte finale prima del traguardo soprattutto per chi guarda la classifica.

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
Traccia corr No Description 39 Km 1914 m 1919 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

Ass. meccanica Lat: 43.534167 Lon: 13.606493 210 m
Sistemi Colturali Complessi

Discesa delle cave Lat: 43.541040 Lon: 13.602798 372 m
Boschi Misti

fine salita acquedotto Lat: 43.549912 Lon: 13.586955 245 m
Sp1 Frazione Poggio e Closed Road

Fine salita poggio Lat: 43.555951 Lon: 13.591875 0 m
Boschi Di Conifere

GPM Lat: 43.547790 Lon: 13.598526 347 m
01-OTT-09 10:17:03

Inizio salita poggio Lat: 43.554621 Lon: 13.582298 244 m
Frazione Poggio

inzio salita acquedotto Lat: 43.545803 Lon: 13.581574 140 m
Colture Agrarie E Spazi Naturali

MT COLOMBO Lat: 43.525250 Lon: 13.596598 240 m
01-OTT-09 9:20:35

Partenza-Arrivo Lat: 43.529863 Lon: 13.556826 172 m
01-OTT-09 8:43:22

PIAN GRANDE Lat: 43.555570 Lon: 13.593945 314 m
01-OTT-09 10:09:00

RISTORO 1 Lat: 43.520729 Lon: 13.600387 179 m
Via Monte Colombo

RISTORO 2 Lat: 43.522221 Lon: 13.578876 77 m
01-OTT-09 11:25:05

RISTORO 3 Lat: 43.553704 Lon: 13.582831 254 m
Frazione Poggio

RISTORO 4 Lat: 43.526565 Lon: 13.616560 111 m
01-OTT-09 10:54:21

SPIAGGIA Lat: 43.526909 Lon: 13.621276 0 m
01-OTT-09 10:41:27