Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Alpe Devero

Pubblicato da Domenico Battista « »

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Alpe Devero

Pubblicato da Domenico Battista « »


Racchette da neve
« »
Stato: Italia Inizio: Devero MinEle: 1621 m
Regione: Piemonte Fine: diga di Codelago MaxEle: 2026 m
Città:
 
Devero
Waypoints: 0 Dislivello salita: 554 m
Distanza:
 
14.7 km
Downloads: 26 Dislivello discesa: 554 m
Data report:
 
Feb 15, 2009
Pubblicato: Mar 10, 2009 Hits: 3181
           
  Votazione Media

Tags



Lago diga Devero principiante facile

Descrizione

Commenti






Percorso perfetto per la prima esperienza sulle racchette! Il tracciato è talmente pianeggiante e coreografico da garantire soddisfazione a qualunque racchettatore. Si tratta di raggiungere e percorrere la superficie ghiacciata del lago artificiale di Codelago partendo da Devero ed attraversando boschi fatati ed il delizioso paesino di Crampiolo, sempre attivo nonostante d'inverno sia raggiungibile solo in motoslitta. Devero si raggiunge in macchina passando per Domodossola, poi Crodo e Baceno. Attenzione che poco prima di arrivarci si passa per una piccola galleria alla fine della quale c'è un dosso "spacca-coppa-dell'olio"!!! Se arrivate di buon ora (prima delle 8) potrete parcheggiare vicino al paese prima che chiudano la strada ed attivino il servizio navetta per i numerosi turisti. Inoltre iniziando l'escursione a quell'ora farete in tempo a far colazione presso la locanda a Crampiolo (mezz'ora di racchette) per poter chiedere informazioni sulla percorribilità del lago ghiacciato e prenotare un tavolo per l'ora di pranzo. Ve lo consiglio perchè la cucina e l'ambiente lo meritano e perchè inoltre passando un paio d'ore a rifocillarvi riprenderete il cammino quando il sole si sarà abbassato a dovere inondando la valle di una luce magica! Provate al ritorno dopo Crampiolo a fare la variante del bosco (purtroppo non visibile nella traccia allegata): dopo il paese tenete la sinistra della valle costeggiando il più possibile il torrente passando a sinistra del montarozzo che all'andata avete costeggiato dall'altro lato. Se vedrete un cartello che recita "Pericolo caduta valanghe, non proseguire" allora sarete sulla strada giusta: guardate avanti a sinistra e vedrete un ponticello che passa sul torrente per guidarvi lontano dal pericolo ma soprattutto dentro al bosco che a quell'ora sarà un caleidoscopio di riflessi dorati e azzurrognoli. Scendete a valle immersi in questo incanto, ad un certo punto riconoscerete luoghi visti all'andata rendendovi conto che la magia è finita. Almeno fino alla prossima volta!

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
Andata Andata 7 Km 472 m 111 m
Vedi altimetria
Ritorno Ritorno 7 Km 82 m 443 m
Vedi altimetria