Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Vialone Nano - VR

Pubblicato da Regione del Veneto « »

Print version Email Link Google KML Download

Mappa

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Vialone Nano - VR

Pubblicato da Regione del Veneto « »


Viaggi in auto
« »
Stato: Italia Inizio: Buttapietra (VR) MinEle: 23 m
Regione: Veneto Fine: Buttapietra (VR) MaxEle: 46 m
Cittΰ:
 
Buttapietra (VR)
Waypoints: 14 Dislivello salita: 172 m
Distanza:
 
68.3 km
Downloads: 37 Dislivello discesa: 172 m
Data report:
 
Oct 27, 2008
Pubblicato: Oct 27, 2008 Hits: 2082
           
  Votazione Media

Descrizione

Commenti






STRADA DEL RISO VIALONE NANO VERONESE IGP

Official Website: www.stradadelriso.it

Nella zona sud-ovest della Pianura Veronese, l'abbondante disponibilità di acqua ha permesso la coltivazione del riso. Nobili famiglie proprietarie delle terre costruirono corti e ville in stile Barocco e Neoclassico la cui visita evoca ancora suggestive atmosfere del mondo rurale.

 

L'itinerario prende il via da Buttapietra, a circa 15 km a sud di Verona, per la provinciale che porta a Vigasio, si incontra subito a Settimo di Gallese Villa Giuliari. Eretta nel XVII secolo su disegno dell’architetto Alessandro Pompei, nel secolo successivo assunse l’aspetto neoclassico odierno. Con una breve deviazione si può raggiungere, isolata nella campagna sulla strada comunale dell’Alpone, la Corte Zera Bampa che risale alla fine del Seicento, con l’oratorio dedicato a San Giovanni Battista.

Avvicinandosi a Vigasio si trova La Zambonina. Un complesso architettonico di impianto ciquecentesco con giardino all'italiana, le cui forme attuali sono riconducibili allo stile barocco, un raro esempio nella pianura veronese. Di particolare interesse sono gli affreschi della loggetta che mostrano il lavoro nelle risaie, la cui coltivazione era già diffusa nel Seicento.

Arrivati a Nogarole Rocca si trova, appena fuori dal centro, la corte che da il nome al comune: Corte Nogarole detta appunto “La Rocca”. Il toponimo militare si riferisce all'originale funzione difensiva risalente al X secolo. Nonostante l'avamposto fortificato sia stato distrutto e ricostruito ripetutamente, ancora oggi è possibile distinguere le tracce del Serraglio, fatto costruire dagli Scaligeri nel Trecento.

Proseguendo nella campagna, in località Grezzano di Mozzecane incontriamo l’imponente Villa Canossa, progettata da Adriano Cristofali tra il 1769 e il 1776, e che fu dimora dei Marchesi Canossa. All’interno affreschi di Marco Marcola raffiguranti il “Bacanal del Gnoco”. Alla periferia di Mozzecane, in località San Zeno, si trova Villa Miniscalchi che assunse l’aspetto attuale nella prima metà del Seicento. In centro a Mozzecane merita una sosta Villa Vecelli Cavriani, sede di Mostre e Convegni. Eretta su progetto di Adriano Cristofali, nella seconda metà del Settecento su una preesistente struttura seicentesca è ricca di decorazioni pittoriche eseguite a “mezzo fresco” dai Bibiena e dal Lorenzi.

L’itinerario compie una inversione e dirigendosi verso Bagnolo di Nogarole Rocca troviamo la locale Chiesa Parrocchiale che all’interno conserva un bell’altare in marmo barocco ed un trittico di scuola mantegnesca. Prima di arrivare a Trevenzuolo merita una deviazione tra le risaie Cortalta in località Roncolevà. Il complesso sorse, nel XVIII secolo, su preesistenze cinquecentesche: l’edificio padronale a pianta quadrata è affiancato da due lunghi fabbricati simmetrici porticati con archi a tutto sesto ornati da mascheroni.

Superato Trevenzuolo si arriva a Isola della Scala dove ci accoglie la Torre Scaligera. La fortificazione ha una torre e un rivellino munito di due ponti levatoi, il tutto eretto a guardia di un guado sul fiume Tartaro. Poco distante si può visitare la chiesa romanica della Bastia del 1126 con facciata a capanna monocuspidata e un bel portale rinascimentale in pietra serena.

L’itinerario volge alla fine e attraverso una lunga strada solitaria si arriva a Villa Pindemonte, in località Vo’. La villa sorse nel 1742 in forme neoclassiche su progetto di Alessandro Pompei. L’apparato scultoreo è di Lorenzo Muttoni. Ancora oggi la nobile dimora, assai scenografica, è circondata da un grande parco e da risaie. Con l'ultimo e breve tratto e si rientra a Buttapietra.

 

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
1 Primo segmento 35 Km 90 m 94 m
Vedi altimetria
2 Secondo segmento 34 Km 82 m 78 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

Villa Giuliari Lat: 45.329573 Lon: 10.986543 33 m

Pradelle Lat: 45.283799 Lon: 10.871272 37 m

La Zambonina Lat: 45.322509 Lon: 10.952511 35 m

Vo' Pindemonte Lat: 45.307703 Lon: 10.981264 35 m

Isola della Scala Lat: 45.269079 Lon: 11.010790 27 m

Trevenzuolo Lat: 45.270967 Lon: 10.932770 32 m

Cortalta Lat: 45.232859 Lon: 10.933113 27 m

Bagnolo Lat: 45.271246 Lon: 10.893760 36 m

Mozzecane Lat: 45.308647 Lon: 10.819559 48 m

San Zeno Lat: 45.319462 Lon: 10.830975 46 m

Grezzano Lat: 45.313711 Lon: 10.862389 40 m

Nogarole Rocca Lat: 45.291309 Lon: 10.884104 36 m

Vigasio Lat: 45.317488 Lon: 10.939121 38 m

Buttapietra Lat: 45.341263 Lon: 10.999889 38 m