PERU - Alpamayo 5947

Pubblicato da Giancarlo Bellotti  


Roccia
Stato: Perω Inizio: Cashapampa 2930mt MinEle: 2930 m
Regione: Ancash Fine: Nevado Alpamayo 5947mt MaxEle: 5952 m
Cittΰ: Huaraz Waypoints: 6 Dislivello salita: 3883 m
Distanza: 59.4 km Downloads: 53 Dislivello discesa: 3808 m
Data report: Aug 19, 2019 Pubblicato: Aug 19, 8523 Hits: 3794
           
 

Descrizione



Nevado Alpamayo 5947mt

Partecipanti : Jack, Morry, i ragazzi di Bormio, Teo, Esteban.

 

Unesco nel 1961 ha classificato questo splendido 'nevado' come la montagna più bella del mondo!! Situato nella Cordillera Blanca è alto 5947mt. A causa di crolli sulla Via Ferrari (D,60gradi), la via che viene attualmente salita è la Via dei Francesi (TD-,70/75gradi).

Tutti i sogni possono diventare realtà se solo abbiamo il coraggio di inseguirli!!!

La vetta più famosa della Cordillera di raggiunge dalla località di Cashapampa 2930mt. Qui si trovano numerose agenzie e persone che si prestano a fornire trasporto con muli nella lunga e panoramica Valle di Santa Cruz. Risalendo questa valle, da prima si incontra un sentiero impervio che con diversi tratti di salita sostenuti porta in quota per poi proseguire sul fondo della valle costeggiando il fiume che la percorre interamente. Dopo circa 5 ore di cammino si incontra un villaggio dove è possibile campeggiare per la notte. La località si chiama LLamacorrall e quota 3750 metri circa. Qui è presente anche una piccola casetta dove vengon vendute bevande e semplici oggetti di utilità (quali fazzoletti, carta igienica, etc).

Il giorno seguente si prosegue ancora per diversi km sul fondo della valle costeggiando un paio di lagune. Si arriva quindi al punto dove si trova il bivio tra la valle dell'Alpamayo e quella che prosegue per Punta Union. Svoltando a sinistra il sentiero diventa ripido e permette di guadagnare l'accesso alla valle dove si trova il campo base - quota 4350mt.

Per salire al Campo 1 (Campo Colle) si devono superare 1200 mt di dislivello, da prima su rocce e successivamente, verso quota 5000, su ghiacciaio. Giunti poche centinaia di metri dall'aver calzato i ramponi, si incontra un camino con passaggi a circa 65/70 gradi. Successivamente proseguendo verso il colle, unico punto di passaggio per arrivare ai piedi dell'Alpamayo si deve superare un canale con passaggi attorno ai 75/80 gradi. Giunti a quota 5500 si scende qualche metro per cercare posto dove piantare la tenda. Da questo campo si può ammirare la caratteristica parete dove salgono le vie Ferrari e dei Francesi sulla classica faccia conosciuta dell'Alpamayo.

La sveglia suona molto presto, e verso le 1.00 lasciamo le tende scendendo un centinaio di metri per portarci sotto la parete della cumbre. Giunti sotto la terminale ci leghiamo e procediamo velocemente in conserva sulla prima parte di neve ottima. Successivamente progrediamo a tiri in modo da poter riposare (la quota e il freddo intenso iniziano a farsi sentire) tra una lunghezza e l'altra. Dopo 5/6 tiri si giunge all'ultimo tiro che presenta i passaggi più delicati per raggiungere la vetta. E' ancor buio ma l'emozione è tanta mentre il sole sta colorando l'orizzonte. Attendiamo pazientemente la luce che ci permette di godere di un'alba strepitosa sui colossi andini... il Santa Cruz, il Quitaraju, gli Huascaran, il Chopicalqui e sulla cresta spumeggiante della montagna peruviana più famosa al mondo. Guardando verso il basso si vede il campo, sembrano tanti piccoli puntini colorati...

Qualche foto e poi giù per la via di salita prestando attenzione a non scaricare materiale poichè ci son numerose persone in salita. 8 doppie su abalakov e chiodi abbandonati dalle spedizioni precedenti, ci permettono di ritornare sotto alla terminale. La salita non è ancor finita ma pian piano con il sole sempre più alto nel cielo raggiungiamo il campo dove smontiamo il tutto per ritornare al CB. La discesa dal C1 richiede un paio di calate per superare le pendenze più elevate. Al campo ci aspettano gli altri, i cuochi, i portatori... Tutto è pronto per un meritato pranzo :-)

Il giorno seguente scendiamo con calma al campo LLamacorrall dove passiamo un'altra notte prima di rientrare alla civiltà.


UN GRANDE RINGRAZIAMENTO A OMG E ALLE RELATIVE GUIDE DON BOSCO PER L'OTTIMA ORGANIZZAZIONE, LA SIMPATIA E LA COMPETENZA DIMOSTRATA!

 

Qui alcune foto relative al tragitto: 

http://picasaweb.google.it/giancarlo.bellotti/Peru_2008_Alpamayo

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
Alpamayo No Description 59 Km 3883 m 3808 m
 

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

Inizio Ghiacc Lat: -8.889861 Lon: -77.648683 5017 m
28-GIU-08 17:19:46

Cashapampa Lat: -8.956539 Lon: -77.777658 2931 m
26-GIU-08 17:32:02

CampoBASE ALPA Lat: -8.892776 Lon: -77.634806 4328 m
27-GIU-08 21:21:00

Campo Llamacor Lat: -8.945730 Lon: -77.702265 3784 m
26-GIU-08 21:31:56

Campo Colle Al Lat: -8.886677 Lon: -77.656442 5543 m
28-GIU-08 22:33:43

C Alpamayo Lat: -8.879282 Lon: -77.652640 5947 m
29-GIU-08 12:57:11