Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Dosso dei Roveri

Pubblicato da Lorenzo Polpettini « »

Print version Email Link Google KML Download

Dosso dei Roveri

Pubblicato da Lorenzo Polpettini « »


Ciclismo MTB
« »
Stato: Italia Inizio: Torbole MinEle: 66 m
Regione: Trentino Fine: Navene MaxEle: 1159 m
Città:
 
Torbole
Waypoints: 0 Dislivello salita: 1159 m
Distanza:
 
21.0 km
Downloads: 106 Dislivello discesa: 1125 m
Data report:
 
May 21, 5122
Pubblicato: Aug 15, 2008 Hits: 2258
           
  Votazione Media

Descrizione

Commenti






Suggestiva ed impegnativa traversata da Torbole a Navene passando per il Dosso dei Roveri.

La salita è piuttosto lunga e con pendenze impegnative, ma niente di impossibile, la discesa invece richiede esperienza e cautela ma è spettacolare.

Partenza : Lungo lago di Torbole

Arrivo : Navene

Si parte da Torbole tenendo le indicazioni della ciclabile per Nago ma la si abbandona quasi subito prendendo una strada asfaltata che porta nella parte alta di Torbole verso le Marocche e il Parco delle Busatte. Nei pressi del parco si lascia l'asfalto per una suggestiva stradina tra gli ulivi chiusa al traffico. Fino ad incrociare la strada del Monte Baldo che sale da Nago. Si gira quindi a dx e mantenendo la dx si sale lungo questa strada verso il Monte Altissimo di Nago.

Si oltrepassa la Malga Zures a quota 700m dopo numerosi ed impegnativi tornanti. A quota 860m si incrocia una stradina ghiaiata che bisogna prendere in leggera discesa sulla dx. Dopo poco si ricomincia a salire, su questa stradina in un bosco rigoglioso e quasi fatato. Si prosegue in salita fino a quota 1160m ignorando un bivio in discesa a quota 960m. Lo scollinamento è dolce, il sentiero abbastanza veloce e con qualche  saliscendi. Ma giunti al Dosso dei Roveri con una breve salita la musica cambia. Si tengono le indicazioni CAI per Navene, sentiero 6. Ora i ricordi sono un pò sbiaditi perchè l'impegno profuso è stato massimo. Ma ricordo bellissime serpentine con tornanti strettissimi, passaggi esposti in cui il piede scendeva senza volere a terra. Curve improvvise in cui si apriva una vista meravigliosa sul Lago sottostante. Alcuni brevissimi tratti di bici a mano troppo extreme per la mia modesta front.Insomma una discesa bellissima, lunga, da provare.

A quota 870m si passa un piccolo ricovero della forestale, unico segno della mano dell'uomo. E poi la discesa continua quasi a non voler finire mai. Verso quota 470m la carreggiata si allarga un pò ma le pendenze sono estreme, attenzione a non esagerare. Arrivati al Dos del Merlo, cambia tutto, la stradina diventa facile e veloce. E con ampi tornanti si scende verso Navene. Gli ultimi tornanti si tagliano tenendo il sentiero, consigliato. Sbucati sull'asfalto lo si segue brevemente e poi si prende una stretta stradina pedonale che con tornanti strettissimi porta fin quasi alla Statale Gardesana.

Arrivati alla statale per tornare a Torbole il consiglio è di prendere una seconda auto lasciata in precedenza o di andare fino a Malcesine seguendo la ciclabile lungo lago e poi prendere il Traghetto.Attenzione che alcune corse non caricano le bici.

http://www.navigazionelaghi.it/ita/gar/nlg.html

La Gardesana è molto pericolosa specialmente in questo tratto dove presenta un tunnel molto lungo e poco illuminato. Poi fate vobis. Almeno organizzatevi con delle luci. Purtroppo non esiste alcuna ciclabile.

Per chi mi vuole scrivere : lorenzo.polpettini@libero.it

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
Torbole - Do No Description 21 Km 1159 m 1125 m
Vedi altimetria