Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Suldengrat GranZebru

Pubblicato da Giancarlo Bellotti « »

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Suldengrat GranZebru

Pubblicato da Giancarlo Bellotti « »


Roccia
« »
Stato: Italia Inizio: Niblogo MinEle: 1585 m
Regione: SO Fine: Pizzini MaxEle: 3861 m
Cittΰ:
 
S.Caterina Valfurva
Waypoints: 10 Dislivello salita: 2415 m
Distanza:
 
19.1 km
Downloads: 53 Dislivello discesa: 1272 m
Data report:
 
Sep 23, 2019
Pubblicato: Aug 4, 2008 Hits: 3368
           
  Votazione Media

Descrizione

Commenti






Una classica cresta : SULDENGRAT al Gran Zebru

Dislivelli:

Baita Pastori - Rif. Quinto Alpini : 720 mt (1h 10m)

Rif. Q.Alpini - Vetta GZ : 1000 mt circa (4h 30m)

 

Il tragitto gps comprende anche il percorso da Niblogo a Baita Pastori dove in realtà si può arrivare tranquillamente con servizio taxi (9km).

Da qui risalire la strada, o le varianti che tagliano, verso il rifugio Quinto Alpini subito visibile dopo pochi minuti di "strada". Il tempo indicato è di 2 ore ma, vista il tipo di terreno, si può impiegare molto meno. Ottima gestione, complimenti a Michele & co.

Dal rifugio risalire al passo (5 minuti sopra il rifugio), girare a destra sulla cresta che in poco tempo porta al ghiacciaio. Prendere il ghiacciaio (senza particolari problemi) che  porta verso la spalla del GZ. Già subito si nota il canale nevoso/detritico sul lato sinistro del percorso tra la cresta Suldengrat e quella che porta al Monte Zebru. Risalire questo canale (dislivello circa 200 mt) sulla neve presente e poi su sfaciumi. Pendenza massima attorno ai 45 gradi.

Arrivati al Passo di Solda voltare a destra sulla cresta. Inizialmente c'è molto materiale mosso ma i passaggi sono semplici. Poi, verso quota 3600, la salita diventa meno evidente e la cresta è più solida. Bei passaggi aerei su buoni appigli. Le varie relazioni danno circa III+ su roccia ma visto il terreno è molto soggettivo. Nessun passaggio complicato ma è necessaria sempre attenzione. Noi l'abbiamo percorsa tutta in conserva (trovato un solo chiodo e un cordino per superare un passaggio verticale in discesa).

Gli ultimi metri si svolgono su cresta nevosa. Aggirare le eventuali cornici sul lato più indicato considerando che sulla sinistra c'è la mitica parete nord.

Purtroppo la normale in questo periodo è messa male (grandi pezzi di ghiaccio vivo) e quindi bisogna prestare attenzione sia subito sotto la cima che nella pala (dopo il Collo di Bottiglia salendo).

 

Foto: http://picasaweb.google.com/giancarlo.bellotti/Suldengrat

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
03-AGO-08 No Description 19 Km 2415 m 1272 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

Baita pastori Lat: 46.471909 Lon: 10.517145 2156 m
02-AGO-08 18:20:11

C Gran Zebru Lat: 46.478702 Lon: 10.568477 3857 m
03-AGO-08 9:07:39

C PALEROSSE Lat: 46.472885 Lon: 10.562682 3445 m

CRESTA EST Lat: 46.475507 Lon: 10.574299 3462 m

PSO MINIERA Lat: 46.479721 Lon: 10.555910 3409 m

PSO SOLDA Lat: 46.484540 Lon: 10.558037 3427 m

R PIZZINI Lat: 46.452806 Lon: 10.578983 2699 m

R Quinto Al Lat: 46.481801 Lon: 10.538335 2874 m
02-AGO-08 19:38:45

RIF CAMPO Lat: 46.474061 Lon: 10.497735 1989 m

UNIONECREST Lat: 46.482419 Lon: 10.560357 3645 m