Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Battedizzo - Badolo

Pubblicato da Lorenzo Polpettini « »

Print version Email Link Google KML Download

Mappa

Battedizzo - Badolo

Pubblicato da Lorenzo Polpettini « »


Trekking
« »
Stato: Italia Inizio: MinEle: 219 m
Regione:
 
Fine: MaxEle: 523 m
Città:
 
Waypoints: 0 Dislivello salita: 796 m
Distanza:
 
11.5 km
Downloads: 60 Dislivello discesa: 798 m
Data report:
 
Mar 26, 2019
Pubblicato: Nov 25, 2007 Hits: 3166
           
  Votazione Media

Descrizione

Commenti






Itinerario interessante, anche dal punto di visto paesaggistico, che parzialmente si snoda lungo il contrafforte pliocenico.

http://it.wikipedia.org/wiki/Contrafforte_pliocenico

Presenta tratti ripidi e scivolosi e solo in brevi tratti è leggermente esposto.

Sempre percorribile, particolamente indicate primavera ed autunno.

Il terreno sabbioso, molto drenante, permette una buona praticabilità anche dopo forti piogge.

Durata di percorrenza circa 3 ore senza soste, considerate quindi almeno 4 ore. Circa 12Km.

Lasciata l'auto nel parcheggio di fronte alla chiesa di Battedizzo si sale ripidamente su asfalto, si segue poi il percorso del sentiero 118 che sempre in salita sale sopra al contrafforte pliocenico. Il sentiero poi si fa pianeggiante fino ad incrociare la Via degli Idei. Si gira a dx poi subito a sx in salita (paletto), nessun segno CAI.

Arrivati ad una casa bianca la si lascia alla dx girando per la stradina bianca a sx. Si segue poi questa stradina a lungo, bei panorami e casolari lungo la via. Si passa la località Poggio dell'Oca fino ad incrociare l'asfalto. Si gira a dx su asfalto e dopo una leggera salita si gira a sx su una stradina bianca, indicazioni BO-FI. Si sale su questa stradina bianca fino a che non svalica, a questo punto si gira a dx ancora in salita su stradina di terra sabbiosa (segni CAI). Si prosegue fino ad un incrocio in cui bisogna girare decisamente a dx in salita. Dopo questa breve salita il sentiero inizia a scendere fino a ritornare sul bordo del contrafforte pliocenico. Si segue il bordo seguendo sempre i segni CAI, bel panorama sul contrafforte e sulla valle del Setta, peccato per l'Autostrada. Dopo una meritata sosta ad ammirare cosa è stata in grado di creare la natura proseguiamo in ripida discesa verso Badolo, alcuni tratti scivolosi, attenzione.

Giunti sulla strada giriamo a sx, passiamo Badolo e poi riprendiamo il sentiero sulla destra nei pressi di una chiesa. Continuiamo sul sentiero CAI 110 lasciando sulla sx la Rocca di Badolo. Dopo un tratto quasi pianeggiante prendiamo leggermente a dx in ripida discesa, anche qui tratti scivolosi, attenzione. Giunti nei pressi di Fosso Raibano prendiamo l'asfalto girando sulla dx, passato il ponte sul Fosso Raibano si risale a dx in ripida salita, segni CAI. Anche qui attenzione nel primo tratto molto ripido. Si sale fino ad incrociare il sentiero percorso all'andata, si gira a sx e si prosegue in leggera discesa. Ora attenzione quando trovate le indicazione per il sentiero Gianna (cartello arancione e bolli solo rossi) si deve proseguire in leggera salita verso dx, poco evidente. Attenzione, NON andare sul sentiero Gianna, pericoloso. Ora si giunge sull'ampia cengia percorsa all'inizio e si ridiscende a Battedizzo per il sentiero dell'andata, anche qui attenzione tratto esposto.

Consigli:

Una volta a Fosso Raibano se si è stanchi si può tornare velocemente a Battedizzo seguendo la strada asfaltata in discesa verso Sasso Marconi.

Se si ha tempo e voglia è consigliabile una visita alla famosa Rocca di Badolo, dove è presente una rinomata palestra di arrampicata sportiva.

Eventualmente l'itinerario si può percorrere anche in senso inverso, considerate solo che la discesa che porta a Fosso Raibano è veramente ripida, meglio percorrerla in salita come indicato nell'itinerario originale.

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
FUGTRACK No Description 11 Km 796 m 798 m
Vedi altimetria