Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Val Travenanzes02

Pubblicato da Paolo C « »

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Val Travenanzes02

Pubblicato da Paolo C « »


Ciclismo MTB
« »
Stato: Italia Inizio: P_Falzarego MinEle: 1235 m
Regione: Veneto Fine: P_Falzarego MaxEle: 2493 m
Cittΰ:
 
Cortina
Waypoints: 7 Dislivello salita: 2428 m
Distanza:
 
41.5 km
Downloads: 225 Dislivello discesa: 2423 m
Data report:
 
Aug 23, 2007
Pubblicato: Aug 27, 2007 Hits: 2427
           
  Votazione Media

Descrizione

Commenti






Periodo consigliato: Tutto l' anno, senza neve e fondo asciutto

Tipo: cross country ,  FR, asfalto (< 1km)

Località di partenza:  Parcheggio funivia Lagazuoi a Passo Falzarego

Accesso: Autostrada A27 fino a Belluno poi SS 51 fino a Cortina e SS 48 fino a Passo Falzarego

 

Descrizione: Si lascia il Passo e si segue la strada bianca che sale per la pista da sci subito molto ripida poi più graduale e la parte intermedia e finale tutta con bici in spalla.  Ma la fatica vale la pena; la Val travenanzes è una delle più belle discese delle Dolomiti per la varietà del tracciato e per il panorama. Il tracciato seguito NON presenta divieti (esposti) per i biker !  Dalla Forcella Travenanzes (Cai 401) inizia subito un bellissimo FR tra rocce e terra ; ci si tiene sul lato destro della valle (Cai 402) puntando alla Forcella de Boi.  In prossimità della forcella si prende il sentiero a Sx (Cai 404) che scende deciso verso valle (sassi e rocce), con alcuni passaggi molto difficili (solo in un paio di passaggi bici a mano).  Questo tratto è decisamente più impegnativo del lato sinistro. Il sentiero arriva alla malga Travenanzes (si passa il torrente  a guado) e quindi il sentieri Dx e Sx (Cai 404 con Cai 401) si ricollegano. Inizia qui il tratto del fiume; sassi,  rocce e guadi il tutto su tracciato tendenzialmente piano o con brevi sali-scendi. Passato il ponticello in legno, si entra nel tratto in costa.  La valle diventa molto profonda e il sentiero si sviluppa in quota con un bel “salto” sul lato Sx a tratti abbastanza esposto. Poi si entra nel bosco, fondo in terra e erba , con ancora rocce e radici.  Un ultimo guado e si arriva ad una strada bianca molto ripida .  Dopo il passaggio su punte dei Cadoris, la strada spiana e si arriva nella sterrato che sale dalla Val di Fanes.  Si prende  a Sx per un breve loop con FR finale che merita.  Si sale (ca 200m di dislivello)  per alcuni tornanti la strada della valle di Fanes (cai 10)

All’incorcio col sentiero che porta l’indicazione “scorciatoia”, prendere a Dx.  Inizia uno stupendo FR (anche se breve) che per  goderlo a pieno è bene fare con fondo asciutto; salti, passaggi trialistici, radici, gradoni, toboga in terra….  Si arriva alla cascata di Fanes; da qui si prosegue per la larga strada bianca (cai 10) che porta verso Cortina. Prima di arrivare alla sbarra prendere a Dx  seguendoi  il segnavia Cai 417 che porta sull’altro lato del fiume e con una veloce carrareccia si scende verso Cortina. Passato il campeggio il sentiero ha qualche strappo; arrivati alla  frazione di Cadin seguire la strada per un breve tratto e poi a SX seguendo il tracciato fianle della DH di Cortina 07.  Si arriva alla partenza della Funivia Pietofane.  Si prende la funivia (che trasporta anche le bici) e arrivati a Col Drusciè si scende per una veloce carrareccia al Rif Pietofana.  Qui si prende la seggiovia (anche questa aperta ai bikers) che porata al Rif. Duca d’Aosta.  Da qui si scende per la strada bianca (Cai 405) e all’incorcio con la strada Cai 403 si prende a Dx e si risale un poco fino al Rif. Dibona.  Qui si prende il sentiero Cai 412 che inizialmente scende in mezzo ai mughi in modo graduale poi dopo il bivio a Sx inizia un single track tutto “pepe”.  (un paio di passaggi a mano). Questo sentiero riporta  velocemente a valle ; all’incrocio con una strada prendere a Dx e procedendo diritti (sentiero non segnato e traccia poco evidente) si arriva sulla SR48 .  Si prende  a Dx e dopo poche centinaia di metri si prende a Dx seguendo la strada militare Cai 402; salita molto graduale ma lunga.  Ad un tornante si prende a Sx e si sale ancora fino ad una radura con resti di postazioni militari.  La strada diventa un sentiero e dopo un altro paio di strappi inizia la discesa verso il Passo Falzarego.

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
Travenanzes No Description 0 Km 5 m 0 m
Vedi altimetria
Travenanzes2 No Description 41 Km 2423 m 2423 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

R_Dibona Lat: 46.533142 Lon: 12.070133 0 m
R_Dibona

PK Falzare Lat: 46.520585 Lon: 12.007852 2115 m
PK Falzarego

F_Travenan Lat: 46.530863 Lon: 12.019895 2493 m
Forcella Travenanzes

M_Travenan Lat: 46.552410 Lon: 12.041315 0 m
Malga Travenanzes

F_Pietofan Lat: 46.545883 Lon: 12.131441 0 m
Funivia Pietofana

Seggiovia Lat: 46.540968 Lon: 12.098285 1677 m
Seggiovia

R-DucaAost Lat: 46.538009 Lon: 12.084487 0 m
Rif. Duca d'Aosta