Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Western USA

Pubblicato da Christian Comai « »

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Western USA

Pubblicato da Christian Comai « »


Viaggi in auto
« »
Stato: Stati Uniti Inizio: San Francisco MinEle: -88 m
Regione:
 
Fine: Los Angeles MaxEle: 2999 m
Città:
 
Waypoints: 46 Dislivello salita: 29196 m
Distanza:
 
3435.3 km
Downloads: 61 Dislivello discesa: 29548 m
Data report:
 
Aug 13, 2007
Pubblicato: Aug 24, 2007 Hits: 4597
           
  Votazione Media

Descrizione

Commenti






 Tour di viaggigiovani.it: Stati Uniti Western

 Tappe: San Francisco-Yosemite-Death Valley-Las Vegas-Zion-Bryce Canyon-Antelope-Canyon-Monument Valley-Grand Canyon-Los Angeles

Descrizione itinerario

 

2-5 Agosto San Francisco

Città dai mille volti e dalle mille lotte, è il vero simbolo della California. Fisherman Warf ed il suo famoso Pier 39 (WP01) affollata da leoni marini, le strade in salita percorse dai cable car (WP02) - mezzi di trasporto particolarmente ingegnosi nati negli anni venti ma tuttora funzionante specialmente per i turisti -, Lombard Street la strada più tortuosa al mondo, China Town l’agglomerato cinese più grosso in occidente, il Golden Gate opera ingegneristica di tutto rispetto, la famosa isola di Alcatraz e la sua prigione di massima sicurezza, Mission e Castro (WP05) i quartieri della trasgressione e dove tutto è lecito, High Ashbury (WP07) il quartiere hippy della protesta sociale, Alamo Square (WP06) con le sue case in stile vittoriano, sono le attrazioni principali di questa interessante città. Tre giorni pieni sono un tempo sufficiente per godere delle sue attrazioni e deicare anche un po’ di tempo allo shopping.

 

6 Agosto San Francisco-Mammoth Lakes 548 km

Il modo migliore per esplorare il West in libertà è affittare la macchina, ed allora via lungo le autostrade (attenzione ai limiti, 65 miglia/ora) fino a Merced (WP08) e poi continuiamo per le strade statali che a comunque sono veloci e poco trafficate. A Mariposa (WP09) ci fermiamo per il primo rifornimento visto che i paesini iniziano a scarseggiare, e dopo circa cinque ore di viaggio siamo finalmente al South gate dello Yosemite NP (WP10) nostra prima tappa. Ci fermiamo l’occorrente a Mariposa Groove (WP11) per vedere le sequoie giganti, proseguiamo successivamente verso il visitor center, con tappa panoramica obbligatoria al Tunel View (WP12) con vista de El Capitan e l’Half Dome che dominano maestosa sulla vallata. Giunti al visistor center si possono visitare a piedi diversi attrazioni quali le yosemite Falls o Mirror lake. In estate generalmente c’è poca acqua, chiedete pertanto agli altri turisti, diffidate dei ranger! Usciamo dal parco attraverso il Tioga pass (oltre 3000 mslm) e arriviamo a Mammoth Lakes (WP13) dove pernottiamo.

 

7 agosto Mammoth Lakes – Las Vegas 680 km

Oggi ci sono molti km, ma le strade sono molto scorrevoli e poco trafficate. Prima tappa a Lone Pine (WP14) per un ristoro, si prosegue entrando nella mitica valle della Morte. Ci sono diversi punti panoramici lungo la strada, primo stop obbligatorio è a Stovepipes (WP 15) per ammirare le dune di sabbia. Arrivati a Fornace Creek (WP16) ci si registra e ci si può fermare per una pausa pranzo. Continuiamo per Bad Water (WP17) il punto più basso della valle dove si raggiungono i -86 mslm e le temperatura più alte. Tornando verso Fornace Creek si può passare attraverso una strada secondaria a vedere le colorazioni differenti della rocce, non a caso chiamato Artist pallette. Altro punto panoramico obbligatorio è Zabrinsky Point (WP18). Con una deviazione dalla strada che porta a Death Valley Junction, si arriva a Dante’s View (WP19) da cui si ha una veduta sulla intera valle dall’alto, merita. Terminata la giornata nella valle, ci dirigiamo a Las Vegas (WP20) anche se siamo costretti a tornare parzialmente indietro e fare una strada alternativa a causa di un grosso incidente.

 

8 agosto Las Vegas

Che dire di questa città, penso che ognuno abbia la sua immagine stampata nella mente, ma non sarà mai uguale alla quella reale. Il gioco di luci è maestoso, arrivare a Las Vegas di notte ce se ne rende già conto a più di 30 km di distanza. Di girono rende sicuramente molto meno, anche perché il caldo infernale ti toglie la voglia di girare. Si apprezza molto l’aria condizionata dell’albergo e soprattutto la sua piscina. Vale la pena soffrire un po’ il caldo per andare agli outlet a fare shopping a prezzi super convenienti. Di notte, come già detto, è un’altra storia. Anche ancora molto caldo, è piacevole passeggiare per la Strip ed osservare glia alberghi a temo, o semplicemente osservare lo spettacolo di luci al Freemont Experience. Ovviamente ci scappa anche una puntatine ai casinò!

 

9 agosto Las Vegas – Bryce canyon 448 km

Conviene partire presto per arrivare allo Zion NP (WP21) presto e trovare ancora qualche posto al parcheggio del visitor Center dopo quasi 3 ore di strada da Las Vegas. Questo parca è molto interessante e ci sono diverse passeggiate che permettono di osservare queste meravigliose formazioni rocciose. Nel primo pomeriggio si riparte. La prima parte della strada che porta allo Bryce Canyon è altamente spettacolare e vale la pena fermarsi per fare qualche foto. Arriviamo al Bryce poco prima del tramonto, giusto in tempo per vedere le formazioni rocciose con una luce perfetta al Paria Point (WP22) e al Bryce Point (WP23). Notte a Tropic (WP24) fuori dal parco.

 

10 Agosto Bryce Canyon – Page 257 km

Partenza presto per arrivare entro le 11 all’Antelope Canyon (WP26), nelle ore migliore per l’effetto di luci. Questa stretta fessura nella roccia è incredibilmente bella e la luce pentrando attraverso le fessure fa un gioco di colori altamente spettacolari, da non perdere. Torniamo verso Page, con fermata alla diga (WP27) attraverso la quale li fiume Colorado forma il Lake Powel, proseguiamo a Weahp Marina (WP28) dove gi godiamo mezza giornata di relax.

 

11 agosto Page – Grand Canyon 522 km

Anche se la strada verso il Grand Canyon sarebbe più corta, facciamo una deviazione di 160 miglia per andare a visitare la Monument Valley (WP29). Anche se il panorama dal Visitor Center è ecezzionale, vale la pena scendere con le macchine all’interno della valle, facendo attenzione per la strada in pessime condizioni. La vista da giù cambia considerevolmente, sembra di essere entrati uno dei tantissimi film western qui ambientati. Al ritorno ci si può fermare per una sosta pranzo a Tusayan (WP34). C’è ancora parecchia strada per il Grand Canyon. Appena entrati nel parco ci sono diversi punti panoramici come ad es. il Navajo Point (WP31) prima di arrivare al Grand Canyon Villane (WP32). Qui con un sistema disorganizzato di navette bus si può arrivare all’Hopi Point (WP33) per il tramonto, quando le rocce si colorona di un rosso intenso. Notte a Tusayan (WP34)

 

12 agosto Grand Canyon – Laughlin 372 km

Dopo la mattina dedicata ancora al Grand Canyon, ci incamminiamo direzione Luaghlin. Lungo la strada si può imboccare la mitica Route 66, la strada che collegava Chicago con Los Angeles e che veniva chiamata la madre delle strade. Lungo la Route 66 ci si può fermare a visitare le Grotte del Grand Canyon (WP35) e alcuni avamposti in perfetto stile anni ’50 dove i viaggiatori erano abituati a fermarsi per far benzina e per un ristoro. Rientriamo dunque a Luaghlin (WP36), nuovamente in Nevada, dunque altra città con Casinò. In più questa cittadina giace a riva del Colorado dove si possono effettuare diverse attività acquatiche o semplicemente fare il bagno.

 

13 agosto Laughlin – Los Angeles 568 km

Lungo la strada si può fare una piccola deviazione al parco Joshau Three, per i suoi alberi di forma particolare resi famosi dall’omonimo album degli U2. Tappa per pranzo a Palm Springs (WP37), cittadina di villeggiatura per i divi (d’inverno!) da un caldo torrido. Arriviamo a Los Angles (WP38) in primo pomeriggio. La sera uscita a Santa Monica (WP39) per cena.

 

14-15 agosto Los Angeles
Los Angeles è semplicemente enorme. Più che una città, è un’insieme di città anche mal collegate. Per questo prendiamo un tour in Pullman che ci fa vedere la downtown (WP40), El Pueblo (WP41), Hollywood (WP42) e Beverly Hills (WP43). Non ci resta che visitare le altre spiagge, Malibù (WP44) e la spiaggia degli artisti a Venice (WP45), e gli Universal Studios. In serata è già tempo di rientrare

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
07-AGO-07 No Description 550 Km 7238 m 4829 m
Vedi altimetria
08-AGO-07 No Description 705 Km 6104 m 7902 m
Vedi altimetria
09-AGO-07 No Description 442 Km 4096 m 2773 m
Vedi altimetria
11-AGO-07 No Description 266 Km 1576 m 2772 m
Vedi altimetria
11-AGO-07 02 No Description 527 Km 3955 m 3087 m
Vedi altimetria
12-AGO-07 No Description 372 Km 1864 m 3563 m
Vedi altimetria
13-AGO-07 No Description 574 Km 4361 m 4619 m
Vedi altimetria
ACTIVE LOG No Description 0 Km 0 m 0 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon