Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Monte Belvedere AO

Pubblicato da Massimiliano Gastaldi « 

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Monte Belvedere AO

Pubblicato da Massimiliano Gastaldi « 


Ciclismo MTB
« »
Stato: Italia Inizio: Parcheggio inizio paese MinEle: 1433 m
Regione: Valle d'Aosta Fine: Parcheggio inizio paese MaxEle: 2644 m
Cittΰ:
 
La Thuile
Waypoints: 15 Dislivello salita: 1427 m
Distanza:
 
29.4 km
Downloads: 112 Dislivello discesa: 1400 m
Data report:
 
Apr 23, 2019
Pubblicato: Aug 21, 2007 Hits: 3427
           
  Votazione Media

Tags



la belvedere thuile rutor

Descrizione

Commenti






Lunghezza: 31 km circa

Asfalto/Sterrato: 2/29 km circa (6-94 %)

Dislivello: 1200m

Quota Max: 2641m

Tempo di percorrenza: 5:00h circa (totali)

Cartografia: Carta dei sentieri N.2 - La Thuile - Piccolo S. Bernardo - Compagnia delle Guide del Rutor La Thuile - Escursionista Editore - Scala 1:25000 - con coordinate UTM

Difficoltà : BC/BC+

Ciclibilità: 100% in salita / 100% in discesa (vedi note)

Periodo Consigliato: Luglio-Settembre (vedi note)

 

E' un itinerario ad anello che si sviluppa in un ambiente vario tra boschi, praterie ed alpeggi, al cospetto del Monte Bianco e del Rutor.

 

Avvicinamento: Dall'autostrada A5 TO-AO uscita Morgex si procede sulla SS 26 in direzione Pré St. Didier e poi si svolta a sinistra per La Thuile. L'itinerario ha inizio dal parcheggio a destra subito dopo il paravalanghe all'ingresso del paese, dove è possibile lasciare l'auto (WP01).


Itinerario: Si costeggia la Dora per un breve tratto e poi si svolta a destra sul ponte seguendo le indicazioni per le Funivie. Costeggiando ora la sponda sinistra, si raggiunge il campeggio Rutor (1473m) e di qui si imbocca una sterrata che sale a destra. E' una carrareccia che guadagna quota con ampi tornanti (esattamente 18), pendenze moderate e si articola sotto le linee della Funivia che conduce a Les Suches (km 8). Raggiunta la stazione a monte della Funivia (2176m), la direzione da seguire è quella verso l'edificio della scuola di Sci e l'abitato di Les Suches (WP02), su un breve tratto di strada asfaltata. Si giunge quindi ad un incrocio nei pressi di una fontana, e si svolta a sinistra. La strada ritorna nuovamente sterrata, e si prosegue in salita sull'altopiano, costeggiando a destra la bastionata calcarea di Terre Noire, sovrastata dai 2579m del Monte Chaz Dura. Dopo un tornante si raggiunge la stazione a monte dello ski-lift Gran Testa (WP03 2402m - km 10,5), e quindi si segue la sterrata principale che, dapprima in lieve discesa e poi con un tratto rettilineo in salita, conduce ad un incrocio (2465m). La nostra meta, ci porta a trascurare questa deviazione e a proseguire diritto (WP04), dove la strada si presenta un poco più ripida e il fondo un po' più sconnesso. Dopo 4 tornanti, si sale a mezza costa sotto la seggiovia del Belvedere, quindi la strada volge a destra e arriva ad un tornante in prossimità di un bivio. E' visibile poco sotto, a sinistra, l'arrivo dello ski-lift Belcombe 2 e il Col du Belvedere (2568m). Si segue quindi il tornante a destra ed in pochi (faticosi) metri si raggiunge la meta : Monte Belvedere (WP07 2641m), confine tra Italia e Francia, al cospetto del Monte Bianco e del Rutor. Verso il lato francese è ben visibile il forte Redoute Ruinée e il Col de la Traversette (2383m), la Val d'Isere e Bourg Saint Maurice (km 13).

Discesa : Si ridiscende fino al tornante, si svolta a sinistra e dopo pochi metri si imbocca sulla destra un brevissimo tratto di sentiero che scende ripido fino allo ski-lift Belcombe (WP08). La discesa segue la linea dei due impianti di risalita Belcombe nella ' Valle Findus ' (il nome è dovuto alle temperature polari che lo sciatore deve affrontare durante la stagione invernale se vuole collegarsi con la vicina stazione Francese di La Rosiere). E' una strada/sentiero dal fondo abbastanza sconnesso e con alcuni tratti anche molto ripidi. A destra sono visibili alcuni laghetti, il più grosso dei quali è il Lac Longet a quota 2313m. Poco sopra la partenza del secondo impianto a quota 2196m (km 16,5), si imbocca un sentiero sulla destra (WP10). Dopo il ponticello sul torrente Ruisseau de Bellecombe (difficile : due tronchi tenuti insieme da una griglia), si prosegue in piano, attraversando una pietraia, e si arriva sull'orlo del pendio. Da questo punto è ben visibile il Colle del Piccolo S. Bernardo Il tratto che segue, seppur breve, è il più difficile di tutto il percorso in quanto il fondo del sentiero è molto pietroso e il superamento di due tornanti prevede una tecnica di guida più che buona (in alternativa si scende a piedi !). In breve si giunge sulla strada statale che sale dalla Rosiere, nei pressi dell'antico Ospizio Mauriziano (km 18) (WP11). Seguendo la strada asfaltata (km 1,5 circa ) si arriva al colle del Piccolo S. Bernardo (2188m) e successivamente al Bar Du Lac, ottimo punto di ristoro noto per ospitalità ed economicità (km 19,5). Dopo aver percorso ancora un centinaio di metri lungo la statale svoltiamo a sinistra per imboccare il sentiero che scende verso il Lago Verney (WP12 2088m). Raggiunto il lago, il percorso piega a sinistra, lungo una sterrata che diventa sentiero dopo aver attraversato il ponte sul torrent du Lac (emissario del lago) e scende all'alpeggio Les Barmettes (WP13 2002m km 22). Superato l'alpeggio, si continua a scendere costeggiando la sponda destra della Dora di Verney, che nasce nel Vallone del Breuil, e si prosegue (ignorando il bivio a sinistra sul ponte WP14) lungo una strada interpoderale che dopo gli alpeggi di Arolley e Chaz Pontaille, risale sulla statale (1861m km 25,5). Si prosegue quindi in discesa fino a raggiungere Lo Riondet (punto di ristoro) e dopo circa 200m sulla sinistra si imbocca l'antica Strada Romana delle Gallie (WP15 sentiero molto divertente e poco difficile, lungo uno dei tanti torrentelli immissari della Dora di Verney), che ci conduce nell'abitato di Pont Serrand (1602m km 27,5). L' escursione a questo punto volge quasi al termine e per rientrare a La Thuile ora ci sono due possibilità : o seguire la statale per circa 4 km fino al parcheggio, oppure tagliando per il sentiero che la incrocia a tratti (WP16 il tracciato gps percorre questa seconda opzione), stando molto attenti a non essere investiti dalle auto nei punti di attraversamento (km 31).

 

Note:

1.      Vista la quota e l’esposizione del colle possibile trovare neve anche a stagione inoltrata inoltre occorre non sottovalutare l’influsso negativo del vento freddo presente anche a estate inoltrata.

2.      Prestare attenzione in discesa per la presenza delle recinzioni elettrificate usate per i recinti dei pascoli delle mucche. Sono praticamente invisibili e potenzialmente pericolosi (WP09).

 

Itinerario prelevato dal sito dei Cucuzzoli www.mtbcucuzzoli.it

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
BELVEDERE No Description 29 Km 1427 m 1400 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

09 CAVI MUCCHE! Lat: 45.670411 Lon: 6.887386 0 m

08 COLLE Lat: 45.679564 Lon: 6.903662 0 m

07 BELVEDERE Lat: 45.680959 Lon: 6.902267 0 m

05 SX CIMA Lat: 45.680056 Lon: 6.901997 0 m

04 SX Lat: 45.684203 Lon: 6.911638 2461 m

03 G. Testa Lat: 45.688264 Lon: 6.922504 2389 m

16 SX SENTIERO 2 Lat: 45.712054 Lon: 6.934475 0 m
Strada

15 SX PONT SERRAND Lat: 45.707683 Lon: 6.918325 1837 m

14 DX Lat: 45.700375 Lon: 6.881809 0 m
Strada

13 LES BARMETTES Lat: 45.700035 Lon: 6.878578 0 m

12 SX LAGO Lat: 45.685456 Lon: 6.887737 2183 m

02 Le Suches Lat: 45.698151 Lon: 6.936080 0 m
Localita Les Suches

01 START Lat: 45.719563 Lon: 6.947004 0 m

11 OSPIZIO Lat: 45.671824 Lon: 6.876149 2165 m

10 DX Lat: 45.664246 Lon: 6.878134 2212 m