Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Cammino S.Antonio

Pubblicato da Turismo Padova Terme Euganee  »

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Cammino S.Antonio

Pubblicato da Turismo Padova Terme Euganee  »


Trekking
« »
Stato: Italia Inizio: Camposampiero (PD) MinEle: 8 m
Regione: Veneto Fine: Padova MaxEle: 26 m
Cittΰ:
 
Padova
Waypoints: 34 Dislivello salita: 91 m
Distanza:
 
24.9 km
Downloads: 486 Dislivello discesa: 97 m
Data report:
 
Oct 25, 2006
Pubblicato: Oct 25, 2006 Hits: 9908
           
  Votazione Media

Tags



CAMMINO SAINT ANTHONY

Descrizione

Commenti






Il Cammino di Sant'Antonio - Il tracciato ufficiale rilevato con tecnologia satellitare.

Ripercorrere i passi di S.Antonio e scoprire allo stesso tempo tesori di inestimabile valore che circondano le sue reliquie, o giungere in città per visitarne i tesori artistici e ritrovarsi poi immersi in un ambiente spirituale che cammina sulle tracce di un uomo del ‘200, è un’esperienza che solo Padova vi può offrire.

L’itinerario sulle orme del Santo parte dal Santuario del Noce di Camposampiero. La leggenda vuole che la chiesetta sia stata costruita nel luogo esatto in cui S. Antonio tenne una memorabile predica dall’alto di un noce. Sull’altare vi è una tavola di Andrea da Murano firmata e datata 1486 che la rappresenta questo episodio. È inoltre visibile un ciclo di affreschi che rievocano scene di miracoli e di vita antoniana, opera di Girolamo del Santo, pittore del ‘500.

Dopo un lungo e suggestivo tratto nelle campagne dell'alta padovana si giunge alla seconda stazione, in una zona periferica di Padova chiamata "Arcella". Più avanti, all’incrocio tra via T.Aspetti e Viale dell’Arcella, l’Edicola di S.Antonio segnala il punto nel quale il carro proveniente da Camposampiero, sul quale giaceva il Santo, svoltò verso il monastero delle povere donne, ovvero il Santuario Antoniano, dove si trova la Cella del Transito, luogo in cui morì il 13 Giugno 1231.

Si giunge quindi al Santuario dell’Arcella, alle porte di Padova.

Si raggiunge Padova attraverso Porta Ponte Molino, come fece il feretro di S.Antonio il 17 Giugno 1231.

Si arriva infine al cospetto dell'imponente Basilica di S. Antonio. Il maestoso edificio fu costruito dal 1232, un anno dopo la morte del Santo ed è composto di stili molto diversi: lombardo, toscano e bizantino, mentre le 8 cupole e i due campanili sono orientaleggianti. All'interno si trova l'Arca del Santo, dove è custodita la tomba di Sant’Antonio.

Qui, un gesto accomuna da sempre tutti i devoti: per qualche istante la mano accarezza la pietra tombale mentre in silenzio si prega e si chiede l'intercessione del Santo.

La Basilica ha tre navate che si uniscono in semicerchio dietro la tribuna, dove vi sono nove cappelle radiali, tra cui spicca la Cappella del Tesoro o delle Reliquie: qui si conserva la lingua incorrotta del Santo. Nella navata settentrionale si trova la Cappella del Santo, opera di A. Briosco e G. Falconetto dove è custodita l’arca di S. Antonio. A lato si trova la cappella dedicata alla Madonna Mora, resto dell’antica chiesa intitolata a S. Maria Mater Domini. Qui si apre la Cappella del Beato Luca Belludi interamente affrescata da Giusto de’ Menabuoi (1382). La navata meridionale è arricchita dalla di Cappella di S. Giacomo e S. Felice con il bellissimo ciclo pittorico di Altichieri da Zevio (1374-78). Il crocefisso, le sculture dell’altare maggiore e la statua equestre del Gattamelata sul piazzale sono opere di Donatello.

La Basilica è affiancata dal convento con i suoi bellissimi chiostri, nel primo dei quali cresce una antichissima pianta di Magnolia. Piazza del Santo è coronata dall’Oratorio di S. Giorgio, cappella gentilizia interamente affrescata da Altichieri da Zevio (1379-1384), dalla Scuola del Santo, restaurata nel 2006, che conserva anche dipinti di Tiziano, e dal Museo Antoniano, che raccoglie dipinti, oggetti di oreficeria, paramenti sacri e sculture.

In ricordo della morte del Santo, da secoli pellegrini e devoti ripercorrono il suo ultimo viaggio.

La credenziale.

La credenziale viene rilasciata gratuitamente dai Frati Francescani Minori Conventuali ai pellegrini che a piedi, in bicicletta o a cavallo intendono compiere un autentico pellegrinaggio cristiano sui luoghi antoniani e che si impegnano a tenere un comportamento adeguato.

La credenziale ha lo scopo di garantire l'autenticità del pellegrinaggio e di identificare il pellegrino; in essa vanno riportati i timbri che attestano i passaggi nei tre santuari antoniani. La credenziale consente di ricevere, a nome del Rettore della Basilica del Santo, la certificazione dell'avvenuto pellegrinaggio.

Sponsored By:

Hotel Commodore Terme - Motegrotto Terme (PD) - Portami li

Hotel Marconi Terme - Montegrotto Terme (PD) - Portami li

Colorado Group Hotels - Camposampiero (PD) - Portami li

 

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
Il cammino Traccia completa itinerario 25 Km 91 m 97 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

1 Lat: 45.573817 Lon: 11.930935 23 m

Il convento di Camposampiero. Official website http://www.provinciapatavina.org


2 Lat: 45.575708 Lon: 11.932058 25 m

Santuario del Noce


3 Lat: 45.571795 Lon: 11.931274 25 m

Municipio di Camposampiero


4 Lat: 45.571120 Lon: 11.932618 27 m

Il sottopasso di accesso al cammino


5 Lat: 45.569150 Lon: 11.939238 27 m

All'inizio dell'argine sul Muson dei Sassi e' possibile meditare di fronte a questa stupenda Madonnina


6 Lat: 45.563162 Lon: 11.936960 27 m

il primo ponte sul Muson dei Sassi che si incontra


7 Lat: 45.551943 Lon: 11.931905 31 m
A questo punto si passa dall'altra parte dell'argine del Muson

8 Lat: 45.550407 Lon: 11.931595 27 m
Da qui inizia un tratto molto bello!

9 Lat: 45.537543 Lon: 11.925796 27 m
Si passa di nuovo dall'altro lato dell'argine (DX) N.B. rimanere bassi a lato del park della fabbrica che vediamo alla ns. DX (non in cima all'argine, che qui è difficoltoso)

10 Lat: 45.527446 Lon: 11.920944 26 m
Da qui si esce dall'argine (Via Ponte Canarei) e si va verso la statale del Santo (verso DX)

12 Lat: 45.529260 Lon: 11.917632 24 m
Bellissimo ingresso sulla vs. DX di villa d'epoca con parco. Di fronte a voi c'è l'attraversamento della statale del Santo. ATTENZIONE; ATTRAVERSAMENTO PERICOLOSO

13 Lat: 45.530067 Lon: 11.916904 36 m
Ottimo punto di sosta su sagrato Chesetta.

14 Lat: 45.520246 Lon: 11.913247 23 m
Da questo punto arriva una strada da DX e il fondo diventa asfaltato.

15 Lat: 45.510774 Lon: 11.909742 25 m
Comincia ad intravedersi la Chiesa di Campodarsego

16 Lat: 45.503344 Lon: 11.906943 16 m
In questo punto (Hotel Ariston) è possibile effettuare una sosta.

17 Lat: 45.501341 Lon: 11.906105 16 m
Ottima vista Chiesa di Campodarsego. Da questo punto aree di sosta lungo il percorso con piazzole illuminate.

18 Lat: 45.468240 Lon: 11.894204 8 m
Terraglione andare alla Parrocchia per area di ristoro.

19 Lat: 45.463447 Lon: 11.893580 12 m
Possibile attraversamento per Hotel Antico Guerriero.

20 Lat: 45.448996 Lon: 11.895560 11 m
Zona Pontevigodarzere

21 Lat: 45.447133 Lon: 11.894058 11 m
Si attraversa il ponte sul Brenta

22 Lat: 45.443950 Lon: 11.900573 23 m
Bellissima Madonnina in Gesso con capitello (Strada Giuseppe Favaretto)

23 Lat: 45.438475 Lon: 11.896341 8 m
Incrocio Via Ferrero - Via Correr

24 Lat: 45.438067 Lon: 11.896989 11 m
Sottopasso Via Leonati

26 Lat: 45.430241 Lon: 11.895832 13 m
Continua la pista ciclabile

27 Lat: 45.427059 Lon: 11.894544 11 m
Si passa a fianco all'Aliper supermercato (visibile alla tua sinistra)

28 Lat: 45.423713 Lon: 11.889750 10 m
Gira a SX Via Chevalier

29 Lat: 45.423596 Lon: 11.887129 7 m
Prendi a SX Via Pizzolo

30 Lat: 45.421868 Lon: 11.885799 13 m

Eccoci alla Chiesa di S.Antonino all'Arcella. SOSTA E TIMBRO CREDENZIALE DEL PELLEGRINO

Official Website http://www.provinciapatavina.org


31 Lat: 45.420838 Lon: 11.886459 13 m
Riprendi la ciclabile (lato DX guardando la Chiesa) Via Menabuoi

32 Lat: 45.419306 Lon: 11.880233 7 m

Posto di Polizia zona Arcella. Per qualsiasi necessità. Si imbocca il cavalcavia della Stazione


33 Lat: 45.411635 Lon: 11.873726 12 m
Si imbocca porta Ponte Molino. La vecchia porta medievale di accesso alla città, dove si presume sia entrato il carro trainato da buoi con S.Antonio morente. Facciamo una sosta.

34 Lat: 45.401500 Lon: 11.879804 12 m

Eccoci all'agognata meta; Piazza del Santo! Timbro in Basilica sulla credenziale del pellegrino, dai un occhiata anche alla webcam live! Clicca qui.

Official Website http://www.basilicadelsanto.org