Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Mont Dolent

Pubblicato da Matteo Gironda « »

Print version Email Link Google KML Download

Mont Dolent

Pubblicato da Matteo Gironda « »


Sci alpinismo
« »
Stato: Italia Inizio: Arnouvà MinEle: 1693 m
Regione: Valle d'Aosta Fine: Arnouvà MaxEle: 3789 m
Città:
 
Courmayeur
Waypoints: 0 Dislivello salita: 2700 m
Distanza:
 
18.4 km
Downloads: 0 Dislivello discesa: 2284 m
Data report:
 
Dec 7, 2018
Pubblicato: Dec 17, 9983 Hits: 313
           
  Votazione Media

Tags



valle Mont Dolent

Descrizione

Commenti






 Si parcheggia presso le baite di Arnouvà, in prossimità del cartello di divieto di transito- proprietà privata. Si percorre la stradina di fondo valle fino a giungere nei pressi del Rifugio Elena, posto sul versante settentrionale della valle a 2062 m (bivacco invernale). Senza raggiungere il rifugio si prosegue contornando la morena in sinistra idrografica del ghiacciaio Prè de Bar, raggiungendo il fondo di un canalone molto ripido e con fondo erboso, la cui risalita consente di raggiungere il Col du Petit Ferret a 2510 m. Qui si incontrano spesso le tracce di colore che salgono da La Fouly (Svizzera). Senza raggiungere la forcella vera e propria si traversa verso nord, contornando lo sperone roccioso che scende dal Monte Allobrogia. Il traverso, seppur breve, è esposto e può risultare delicato e pericoloso se percorso con neve umida o ghiacciata (meglio attraversare il più possibile vicino alle rocce, meno ripido). Raggiunti pendii meno ripidi si risale il largo versante occidentale dell'Allobrogia, raggiungendo in breve il Bivacco Cesare Fiorio (m 2810 - ottimo bivacco con 22 posti letto e coperte, oltre ad altri 4 posti nel vecchio bivacco ancora utilizzabile). Dal bivacco si prosegue sotto il Piccolo Grapillon, in esposizione sudovest entrando sul ghiacciaio in prossimità di una stazione meteorologica (palo ben visibile), dalla quale si attraversa sotto lo sperone roccioso del Monte Grapillon e si entra nel ghiacciaio superiore; quest'ultimo va affrontato contornando varie zone crepacciate e ripide. Si raggiunge così, a circa 3500 m di quota, una zona più ripida (45°) che poggia su di un enorme crepaccio (possibile ghiaccio affiorante), che obbliga sovente a togliere gli sci. Raggiunto il pianoro superiore a 3650 metri di quota si supera la crapacciata terminale e sci ai piedi si punta alla base del canalino di vetta, che va risalito con piccozza e ramponi (possibile percorrere anche la cresta rocciosa in destra idrografica: II-III). Al termine delle difficoltà una cresta affilata consente di raggiungere la Madonnina di vetta.

Dislivello dal parcheggio auto : 2051 m. Sviluppo considerevole. Consigliabile dormire al bivaccio Fiorio per spezzare la salita in due tranche abbordabili. Consigliabile inoltre affrontare il traverso di accesso al Bivacco Fiorio solo con condizioni di neve sicura.

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
Mont Dolent No Description 18 Km 2700 m 2284 m
Vedi altimetria