Nuovo utente?
  Nome utente :     Password :   Remember

Alpi Apuane 6

Pubblicato da Christian Nannetti « »

Print version Email Link Google KML Download

Foto

 
Show thumb images on the map (only if user set it for waypoint)

Alpi Apuane 6

Pubblicato da Christian Nannetti « »


Trekking
« »
Stato: Italia Inizio: Ponte Merletti MinEle: 790 m
Regione: Toscana Fine: Ponte Merletti MaxEle: 1677 m
Città:
 
Levigliani
Waypoints: 31 Dislivello salita: 1249 m
Distanza:
 
14.0 km
Downloads: 20 Dislivello discesa: 1230 m
Data report:
 
May 24, 2011
Pubblicato: Jul 16, 9303 Hits: 2094
           
  Votazione Media

Tags



corchia,apuane,pania,freddone,altissimo

Descrizione

Commenti






Salita al monte Corchia attraverso il crinale nord dell' anticima partendo da Ponte Merletti,ritorno attraverso i rifugi Del Freo,La Quiete e Il Robbio.(la salita sul crinale nord è per escursionisti esperti).

PARTENZA: Con l’autostrada A12 Pisa-La Spezia si esce al casello di Versilia seguendo le indicazioni per Forte dei Marmi, Querceta fino a Seravezza. Da Seravezza poi prosegue in direzione di Stazzema con la SP.9 fino al bivio con la SP.10 dove la prendiamo a sinistra, indicazioni per il paese di Levigliani che oltrepassiamo fino ad attraversare la lunga galleria “del Cipollaio”. Usciti dalla galleria si continua per 500 metri fino a trovare sulla destra il largo CAI 129 ( località Ponte Merletti,19 km da Seravezza)

ITINERARIO: Ponte Merletti q.798 (500 metri dopo essere usciti dalla lunga galleria del Cipollaio prendiamo il CAI 129 che sale a destra per mulattiera, cartelli CAI)     –     Bivio q.852 (A sinistra in salita vecchio sentiero non segnato, noi dritto)     –     Ponte q.861 (Alla nostra destra un ponticello fatto con tronchi attraversa il canale della Macchia, noi dritto per CAI 129 che ora prosegue in ripida salita per sentierino)    –    Bivio q.879 (Cartelli CAI: a destra inizia il CAI 10 che guada il canale della Macchia, noi sempre in ripida salita con il CAI 129. Una sequenza di ruderi ai bordi del sentiero indicano che ci avviciniamo a Campanice)     –     Campanice q.1042 (Dell’antico nucleo di case ridotto a pochi ruderi solo la chiesa è stata restaurata, il CAI 129 ora prosegue a destra per largo sentiero)      –     Carrozzabile q.1225 (Appena sopra la grande “Marginetta” c’è l’innesto sulla carrozzabile, andiamo a sinistra verso Fociomboli)     –    Deviazione q.1250 (Dopo tre minuti lasciamo la carrozzabile che in breve arriverebbe a Fociomboli e risaliamo faticosamente a destra senza sentiero tra sfasciumi di rocce, doppia riga gialla e sbiadita sulla roccia. In breve il colatoio di pietre si restringe ad una stretta gola abbastanza scivolosa ma mai esposta al termine della quale un piccolo tratto di bosco ci fa giungere sul crinale)    –    Crinale q.1400 circa (Arrivati sul crinale alberato lo seguiamo a destra in salita cercando di stare sul punto più alto)      –    Cima q.1453 (Bellissimo panorama verso tutto il crinale che dobbiamo affrontare, mentre a ovest si spazia dal passo Croce alle cave di Tacca Bianca al monte Altissimo. Dalla cima q.1453 si nota un evidente promontorio a forma di “corna” lungo il crinale, ora scendiamo leggermente rientrando tra gli alberi seguendo una leggera traccia che lo aggira a sinistra)    –     Crinale q.1520 circa (Dopo aver percorso un buon tratto a mezzacosta, versante est, ci riportiamo sul filo di cresta. Davanti a noi c’è l’anticima del monte Corchia, la traccia per la salita è ripida e a tratti esposta)     –    Cima q.1630 (Anticima sormontata da un omino di sassi, precede la cima principale del Corchia. Ora si prosegue per crinale in direzione est scendendo verso un piccolo promontorio e alla sella ormai devastata da una cava che divide la cima q.1630 dal monte Corchia)    –    Monte Corchia q.1677 (Croce di vetta. Si prosegue per crinale in discesa in direzione sud/est ora segnato dal CAI puntando verso lo “scheletro” del bivacco Lusa-Lanzoni)     –    Bivacco Lusa-Lanzoni q.1640 ( Rudere. Si continua per crinale in discesa)     –    Capanno q.1490 (Capanno in sasso utile solo in caso di pioggia. Ci rimane sulla sinistra a pochi metri, si prosegue per crinale sempre in direzione sud-est)    –     Bivio q.1275 (Alla fine della ripida discesa dal crinale innesto su largo sentiero e cartello: a sinistra si arriva a una vecchia cava, noi a destra sempre per sentiero CAI)      –    Deviazione q.1255 ( Il sentiero CAI poche decine di metri prima di arrivare ad una teleferica curva a gomito a sinistra scendendo nel prato)    –     Rifugio del Freo q.1200 (Dietro il rifugio sale il CAI 129 per Fociomboli, noi andiamo poco sotto il rifugio dove tralasciamo il largo CAI 126 per Foce di Mosceta che attraversa un ponticello e prendiamo il CAI 128 per sentierino in piano, direzione nord)     –    Colle Maschio q.1140 (Rudere)     –     Bivio q.1127 (Dritto un sentiero in piano non segnato segue un vecchio muretto di sassi, il CAI 128 inizia a scendere a destra)     –    Gualdana di Sopra q.1050 (Ruderi di case lungo il sentiero)     –    Bivio q.990 (Dritto a sinistra sentiero non segnato, noi dritto a destra in discesa per CAI 128)    –     Bivio q.965 ( A destra il CAI 11 per Col di Favilla, noi a sinistra per CAI 128 in comproprietà con il CAI 11)     –    Il Puntato q.983 (Una vecchia casa alla nostra destra seguita da uno stretto e caratteristico vialetto preannunciano l’arrivo alla chiesetta di Santa Trinità posta nell’incantevole alpeggio del Puntato ai piedi del monte Corchia. Dalla chiesa seguiamo il CAI 128 a sinistra che entra nuovamente in un bel vialetto)      –     Bivio q.986 ( Alla fine del vialetto c’è il bivio: dritto prosegue il CAI 11 per Fociomboli, a destra scende per sentierino il CAI 128 che prendiamo, cartello indica il rifugio “Il Robbio” )      –     Deviazione q.960 (Lasciamo il CAI 128 presso un fosso d’acqua e andiamo a destra, cartello indica il rifugio”La Quiete”. Fonte a pochi metri)    –     La Quiete q.925 (La Quiete e Baita Ciampi sono due grandi edifici in pietra adibiti ad uso rifugio. Attraversiamo il prato fino ad un ponticello, poi si risale nel bosco con sentiero a sinistra)     –    Il Robbio q.965 (Rifugio sempre aperto, dietro l’edificio risaliamo riportandoci in breve al soprastante CAI 128)    –    CAI 128 q.995 (Innesto sul CAI 128, andiamo a destra)     –     Rudere q.850     –    Asfaltata q.780 (Innesto sulla strada asfaltata, andiamo a sinistra)     –     Arrivo q.798.

NOTE:

- La salita dalla Deviazione q.1250 fino al monte Corchia è completamente fuori sentiero segnato. Inizialmente si risalgono sfasciumi di roccia per poi entrare in uno stretto e ripido canalino, non è esposta ma molto scivolosa causa pietre, terriccio e foglie. Giunti sul crinale la parte esposta è quella ad ovest verso il passo Croce, mentre ad est vi è sempre il bosco. Il tratto più impegnativo ed esposto è la salita finale all’anticima q.1630 dove la traccia è particolarmente ripida ed una eventuale scivolata potrebbe risultare fatale.

- Il passaggio dall’anticima q.1630 fino al monte Corchia anche se non segnata è per buona traccia che si percorre facilmente.

- Fontana al Rifugio del Freo.

- Fonte di Mosceta sul CAI 128 a pochi minuti dal Rifugio del Freo.

- Fonte alla deviazione q.960 dove si lascia il CAI 128 per andare al Rifugio La Quiete.

- Consigliata la carta topografica scala 1:25000 Alpi Apuane (edizione Multigraphic,foglio 101-102)

-Se ti interessa la salita al monte Corchia per il canale del Pirosetto clicca quì

TEMPI RILEVATI (escluso soste):

Ponte Merletti q.798  0,00  -   Bivio q.852  0,07  -   Ponte q.861  0,11   -  Bivio q.879  0,14   -  Campanice q.1042  0,28   -  Carrozzabile q.1225  0,56  -   Deviazione q.1250  0,59   -  Crinale q.1400  1,30  -   Cima q.1453   -  Crinale q.1520  2,02  -   Cima q.1630  2,20  -   Monte Corchia q.1677  2,40  -   Bivacco Lusa-Lanzoni q.1640  2,44  -   Capanno q.1490  2,59  -   Bivio q.1275  3,22   -  Deviazione q.1270  3,24  -   Rifugio del Freo q.1200  3,31  -   Colle Maschio q.1140  3,58   -  Bivio q.1127  4,03   -  Gualdana di Sopra q.1050  4,10   -  Bivio q.990  4,20  -   Bivio q.965  4,22  -   Il Puntato q.983  4,30  -   Bivio q.986  4,32   -  Deviazione q.960  4,35   -  La Quiete q.925  4,38  -   Il Robbio q.965  4,43   -  CAI 128 q.995  4,46  -   Rudere q.850  5,50   -  Asfaltata q.780  5,56  -   Arrivo q.798  6,04

CURIOSITA':

Bivacco Lusa-Lanzoni

Costruito nel 1978 interamente a Faenza (RA) e montato sul posto a poca distanza dalla vetta del monte Corchia ad uso “capanna speleologica” per dare riparo agli speleologi in visita al vicino Abisso Fighiera dalla sezione speleo di Faenza .Dedicata alla memoria di Antonio Lusa di Faenza, morto nel 1977 e di Ennio Lanzoni di Imola, morto nel 1976. Il bivacco è stato bruciato da vandali nel 1994 dopo la chiusura temporanea delle cave dei Tavolini da parte della magistratura nell’aprile dello stesso anno, nell’ambito della “guerra” tra cavatori e speleologi, dell’atto furono sospettati i cavatori del vicino paese di Levigliani. Non fu più ricostruito.

Marginetta

La marginetta è una maestà con funzione anche di riparo per il viandante e per gli animali domestici che, secondo la transumanza, si portavano sugli alpeggi; era ricovero temporaneo degli attrezzi contadini, ma, soprattutto, era luogo di preghiera del singolo come della collettività che...in particolari ricorrenze, la adornava di fiori e la rischiarava con il lume delle candele o col fioco lumino ottenuto dalle chiocciole svuotate e riempite d’olio. La maestà oltre la funzione di evidenziare i confini e i limiti, assumeva il ruolo di tutela della casa, della stalla, del podere, della fonte rivestendoli quasi di un manto di sacralità.

Campanice

E’un alpeggio dei paesi di Terrinca e Levigliani. I primi contadini si insediarono in questa zona nel 16° secolo per produrre carbone. La cappella venne eretta nel 1734 ed è stata ristrutturata nel 1997. Vi è testimonianza della produzione di carbone fino al 20°secolo,ancora oggi nel bosco si possono scoprire le vecchie carbonaie,piattaforme circolari dove venivano allestiti i forni. Dell’alpeggio,delle sue case e stalle sono rimaste oggi solo rovine.

Puntato

E’ un antico villaggio alpestre dei paesi di Terrinca e Levigliani con 75 ettari di pascoli terrazzati. Dal 17° secolo da maggio fino ottobre/novembre si trasferivano qui con le loro famiglie alcuni contadini dediti alla coltivazione e vendita di verdura e castagne e l’allevamento di bestiame. La cappella di SS Trinità venne eretta nel 1678. A causa dell’inarrestabile sviluppo industriale della zona dopo la seconda guerra mondiale le presenze estive furono sempre più rare finchè a partire dagli anni 70 la malga venne del tutto abbandonata.

Tracks & Routes


Nome Descrizione Distanza Dislivello salita Dislivello discesa  
23-MAG-11 No Description 14 Km 1249 m 1230 m
Vedi altimetria

POIs (Points of Interest)


Picture Description Coordinates Elevation Icon

PARTENZA Lat: 44.050960 Lon: 10.264760 797 m
23-MAG-11 7:38:34

BIVIO 852 Lat: 44.049020 Lon: 10.268150 851 m
23-MAG-11 7:46:59

PONTE Lat: 44.047960 Lon: 10.270790 861 m
23-MAG-11 7:52:00

BIVIO 879 Lat: 44.047720 Lon: 10.272150 879 m
23-MAG-11 7:57:47

CAMPANICE Lat: 44.049230 Lon: 10.276520 1042 m
23-MAG-11 8:24:11

FORESTALE Lat: 44.042940 Lon: 10.280650 1224 m
23-MAG-11 9:01:43

DEVIAZIONE Lat: 44.043070 Lon: 10.282520 1249 m
23-MAG-11 9:06:30

CRINALE Lat: 44.041890 Lon: 10.284080 1399 m
23-MAG-11 9:54:01

CRINALE 15 Lat: 44.038170 Lon: 10.284410 1520 m
23-MAG-11 10:49:28

CIMA 1630 Lat: 44.036390 Lon: 10.286280 1630 m
23-MAG-11 11:25:47

CORCHIA Lat: 44.035600 Lon: 10.293500 1677 m
23-MAG-11 11:50:54

BIVACCO Lat: 44.034530 Lon: 10.295240 1640 m
23-MAG-11 12:25:30

CAPANNO Lat: 44.032510 Lon: 10.298590 1489 m
23-MAG-11 12:48:40

BIVIO 1275 Lat: 44.030080 Lon: 10.302600 1274 m
23-MAG-11 13:17:29

RIFUGIO Lat: 44.032570 Lon: 10.305330 1179 m
rifugio Del Freo

FONTE Lat: 44.033160 Lon: 10.307010 1170 m
23-MAG-11 13:54:06

COLLE MASC Lat: 44.043950 Lon: 10.306380 1139 m
Colle Maschio (rudere)

BIVIO 1127 Lat: 44.044150 Lon: 10.303260 1127 m
23-MAG-11 14:26:23

GUALDANA Lat: 44.045770 Lon: 10.302190 1054 m
23-MAG-11 14:35:11

BIVIO 990 Lat: 44.049740 Lon: 10.302800 989 m
23-MAG-11 14:50:18

BIVIO 965 Lat: 44.050440 Lon: 10.303120 964 m
23-MAG-11 15:02:44

PUNTATO Lat: 44.051380 Lon: 10.297320 982 m
23-MAG-11 15:25:48

BIVIO 986 Lat: 44.050520 Lon: 10.296120 986 m
23-MAG-11 15:30:04

DEVIAZIONE Lat: 44.050940 Lon: 10.295570 960 m
23-MAG-11 15:36:33

LA QUIETE Lat: 44.052230 Lon: 10.295720 925 m
23-MAG-11 15:50:52

IL ROBBIO Lat: 44.053460 Lon: 10.294980 964 m
23-MAG-11 16:01:58

RUDERE Lat: 44.055370 Lon: 10.268170 850 m
23-MAG-11 17:14:23

ASFALTATA Lat: 44.055270 Lon: 10.265860 779 m
23-MAG-11 17:23:41

CIMA 1453 Lat: 44.041360 Lon: 10.283120 1452 m

DEVIAZIONE Lat: 44.029440 Lon: 10.303190 1270 m
TP - 24/05/2011 20.30.43

CAI 128 Lat: 44.053251 Lon: 10.293740 994 m